• 11 OTT 17
    • 0
    Cos’è il diastema?

    Cos’è il diastema?

    Il diastema è lo spazio vuoto presente talvolta fra due denti. La forma più conosciuta è quella che riguarda gli incisivi superiori, perché segno distintivo di molti personaggi famosi (Condoleezza Rice, Madonna). Questo difetto, tuttavia, non ha impedito ad alcune donne di diventare icone di bellezza. Forse proprio per questo i francesi li chiamano “dents du porte- bonheur” (denti portafortuna).

    E pensare che un tempo il diastema veniva associato al diavolo, così come tramandato anche dai Canterbury Tales di Geoffrey Chaucer (1343-1400), che scelse proprio una donna con diastema per impersonare il tradimento. La causa può essere siologica, come l’ipertro a del frenulo labiale che non permette l’avvicinamento dei due incisivi (diastema singolo); oppure la presenza di un’arcata mascellare molto ampia in cui denti troppo piccoli non riempiono gli spazi (diastema multiplo). Può esservi anche una causa meccanica, come ad esempio la suzione del pollice prolungata nel tempo.

    COME INTERVENIRE?

    Se i denti sono sani in alcuni casi si può decidere per un trattamento ortodontico applicando un apparecchio sso o mobile come le mascherine invisalign per riallineare i denti, in altri per un trattamento riempitivo con l’uso di faccette dentali. In altri casi è richiesto un piccolo intervento chirurgico.

    APPARECCHIO PER DIASTEMA

    La chiusura del diastema può essere effettuata, in alcuni casi, attraverso l’uso di un apparecchio per i denti con uno scopo preciso: avvicinare gli elementi e ridurre lo spazio in eccesso. Questa soluzione viene consigliata soprattutto ai pazienti più giovani che devono portare l’apparecchio per un tempo che può variare in base allo spazio da coprire. Per i casi più semplici il costo è abbastanza semplice e i tempi sono ridotti.

    DIASTEMA CAUSATO DAL FRENULO

    In qualche caso la causa del diastema, quindi della fessura tra i due denti, è causato dal frenulo. Ovvero da uno strato di gengiva che separa i denti. In questo caso è necessario, prima di iniziare la terapia per avvicinare i denti, rimodellare il frenulo per permetterne il movimento.

    CORONE E IMPIANTI DENTALI PER DIASTEMA

    In casi particolari si può correggere il diastema con due soluzioni poco conservative, ovvero la corona e l’impianto dentale. Nel primo caso parliamo di un incapsulamento del dente con una corona arti ciale che può essere di zirconio o ceramica, nel secondo invece c’è una sostituzione completa del dente con una protesi.

    C’è da aggiungere che si scelgono queste opzioni quando i denti sono affetti da carie o da altri problemi, pertanto si tratta di denti molto distrutti o non salvabili. Quindi stiamo parlando di situazioni limite.

    CORREZIONE DEL DIASTEMA CON LE FACCETTE

    Un’altra soluzione per ottenere la chiusura del diastema sono le faccette dentali. Ovvero dei gusci di porcellana o ceramica che ricoprono completamente il dente e nascondono gli inestetismi. Con un’adeguata opera di modellamento è possibile creare delle faccette in grado di rimediare al diastema in tempi minimi.

    Va detto che non sempre le faccette o le corone dentali sono la giusta soluzione per chiudere lo spazio tra i denti, in quanto modi cano la forma dei denti rendendoli più grandi allo scopo di riempire lo spazio interdentale. Pertanto, se si ha la fortuna di avere i denti di una dimensione proporzionata, potrebbe essere più indicato l’uso dell’apparecchio ortodontico in quanto con le faccette si rischierebbe di disarmonizzare il sorriso del paziente.

    Leave a reply →

Photostream